Juve… prima l’incubo, poi la rimonta!

CALCIO SERIE A, GENOA VS JUVENTUS 2-4

CLA_3661

“Speriamo che cominci meglio dello scorso anno…” aveva detto Max Allegri prima della partita. Per chi non lo ricorda… l’anno scorso a Genova la Juve dopo 20 minuti era sotto 3-0 e alla fine uscì da Marassi con una brutta sconfitta.

E allora palla al centro, squadre pronte per la sfida, pronti via, prime tre tocchi e… gol del Genoa, dopo appena 18 secondi, anzi autogol di Pjanic, tanto per non farsi mancare nulla.

Nuova palla al centro… blanda reazione Juve, passano 7 minuti e… contatto in area, l’arbitro non vede, la VAR, sbagliando la valutazione sul fuorigioco di Galabinov del Genoa, assegna il penalty ai liguri, che lo stesso attaccante non sbaglia e, dopo neanche 8 minuti di gioco, Genoa 2 – Juventus 0, se il buongiorno si vede dal mattino…

La Juve va in cortocircuito ma reagisce con veemenza, trova le prime palle gol, subisce i ficcanti e pericolosissimi contropiede dei rossoblu, rischia davvero il tanto temuto 3-0 nella prima mezz’ora ma poi… sale in cattedra Dybala: grandi giocate, dribbling, tocchi fini e gol al 14’ su assist di Pjanic. Bianconeri che, pur frastornati, tornano in partita.

CLA_3883Dopo il ritrovato entusiasmo la Juve prende con maggiore autorità il controllo del gioco, le azioni si fanno davvero pericolose, sempre grazie alla Joya argentina, e prima dell’intervallo, arriva al pareggio. Ancora la VAR protagonista che scova un netto fallo di mano di Lazovic su pericolosa azione e tiro a colpo sicuro di Mandzukic. L’argentino va sul dischetto, tiro e gol… Genoa 2 – Juventus 2, parità ristabilita e pubblico che urla contro i bianconeri “Sapete solo rubare!”, bah, potenza di questa dannata VAR… ti danno contro un rigore che non c’è, te ne danno un altro sacrosanto che l’arbitro chissà come non aveva visto… ma sempre ladro rimani, viva la fantasia ma io personalmente rimango molto perplesso… per tutto, compresi i tanti minuti persi per tutta questa ridicola pantomima!

La Juve rinfrancata tira un sospiro di sollievo e va all’intervallo consapevole di aver raddrizzato, forse anche con quel piccolo colpo di fortuna che era mancato nella sciagurata partita dello scorso anno, una difficile gara che da quel momento non poteva davvero più sfuggire.

CLA_3943

Nella ripresa i bianconeri sono molto più determinati e la rimonta si completa. Il Genoa cerca di limitare gli avversari ma oramai la strada è segnata: ci prova subito Higuain e, dopo poco, ci riesce Cuadrado che con una gran giocata colpisce e affonda,  rimonta completata!

Da lì in poi, la Juve controlla e il Genoa ci prova ma con poca convinzione, entra qualche faccia nuova, su tutti Bentancur,  e Dybala, già ce lo eravamo dimenticato, firma la sua tripletta con azione personale eCLA_4046-copertina gran tiro sul primo palo.

Alla fine quindi Genoa 2 – Juventus 4, tutto nel segno di Paulino Dybala, 23 anni, da Laguna Larga, Argentina… il nuovo numero 10 bianconero!

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...